Trading Online » Opzioni Binarie » Indicatori e Grafici Opzioni Binarie

Indicatori e Grafici Opzioni Binarie

indicatore-grafico

Per coloro che investono nelle opzioni binarie attraverso le piattaforme di trading online, gli indicatori e i grafici diventano uno strumento fondamentale. Consultare questi strumenti messi a disposizioni dalle stesse piattaforme, diventa indispensabile, se si vuole effettuare un investimento giusto.

Anche se tutti i manuali che parlando di trading online dicono che bisogna seguire il trend, moltissimi investitori, spesso decidono di scommettere sulla fine di un trend. Questo atteggiamento porta a prendere delle posizioni che sono opposte a quelle consigliate, e che quindi possono sfociare in perdite di capitale investito, decisamente dolorose.

Per evitare tutto questo si può andare a guardare quello che viene chiamato con il nome di indicatore ADX. Questo indicatore nel momento in cui segnala un valore sopra i 30 e punta verso l’alto, allora si eviterà di perdere posizioni contro il trend. Proprio alla luce di tutto questo che abbiamo appena detto, si capisce come non bisogna dare troppa importanza a quei segnali di inversione che arrivano dagli oscillatori, ma bisogna seguire gli indicatori e nello specifico il trend following che si è deciso di scegliere in precedenza.

Esempio di trend rialzista

Vediamo un esempio di trend rialzista, portandolo su un grafico ed isolandolo con due linee verticali. Facendo così si potrà capire quali sono gli indicatori che possono dare informazioni utili da considerare.

Come detto prima l’indicatore ADX rientra nei trend following, che generano segnali di acquisto quando +DI si colloca sopra a -DI.

Se la linea supera il valore di 30, allora possiamo affermare che in quel momento sta nascendo un trend. Solo quando si verifica questo, allora è possibile poter dare poca importanza ai segnali che vengono fuori dall’oscillatore selezionato.

Questo è possibile perché gli oscillatori, spesso, rimangono per molto tempo in zona di ipercomprato, segnalando così quella che può essere un’imminente mutazione dei prezzi, ma che contrariamente si verifica dopo diverso tempo.

Dunque, alla luce di tutto quello che abbiamo detto, diventa pericoloso, quando siamo in presenza di un trend, dare molto peso agli oscillatori.

indicatore-adx

Oscillatori: interpretazione 

C’è una cosa da fare quando vogliamo interpretare nella maniera corretta gli oscillatori durante un trend, ed è quella di non prendere in considerazione le zone di ipercomprato o ipervenduto.

Per fare questo andremo a tracciare una linea mediana orizzontale, in modo che l’indicatore stocastico prenda il valore di 50. Il segnale che invece ci spinge a comprare è quello che si verifica quando risale sopra i 50, dopo che è sceso per un periodo minimo, sotto quella quota.

Dunque, stando a tutto quello che abbiamo detto fino a questo momento, con ADX sopra i 30, bisogna affidarsi all’indicatore trend following che è stato preferito.

Questi indicatori, sia chiaro, non danno indicazioni reali su quello che è l’andamento futuro dei prezzi, ma confermano solo quello che invece c’è stato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

Guadagnare con il trading online - Guadagnare.net

Guadagnare con il trading online – Guadagnare.net